ECONOMIA DI PACE, ECONOMIA DI GUERRA