“Economia di pace, economia di guerra”