Conegliano – Fulvio Ervas: «Un libro difficile per la scrittura e per il tema»